Browse By

Ricorso a Paypal, la mia Odissea!

non usare paypal!! Quello che sto per raccontare ha dell’incredibile!! Se non volessi sembrare ridicolo avrei già segnalato questo episodio alle Iene o a striscia la notizia. Tutti devono poter sapere delle truffe che fa Paypal e come i tuoi soldi possono essere rubati nel giro di una settimana. Non sto scherzando, è proprio quello che è successo a me!! Ora inizierò il racconto, tieniti forte però e cerca di credermi anche se quello che starò per raccontare ha dell’incredibile (a volte appare più surreale il vero che il surreale!).

E’ da un paio d’anni che ho un conto su Paypal ed è da un anno solamente che inizio a ricevere veri guadagni da esso. Le affiliazioni pagavano bene, Lulu pagava bene, andava tutto alla grande. In questo modo avevo soldi per pagare i miei 4 collaboratori che ora mi danno una mano a gestire altri blog (c’è chi li gestisce autonomamente). Tutto quindi procedeva in automatico: io guadagnavo soldi e subito li reinvestivo. Tutto fila liscio come l’olio vero??

Fin quando un bel giorno…controllando la mia casella di posta trovo un’email da parte di paypal che mi dice che mi sto avvicinando alla soglia dei 2.500 annui e che devo compiere le seguenti verifiche:

Ti preghiamo pertanto di completare i
passaggi indicati di seguito cosi' da permettere un'ulteriore revisione del
conto.

> Prova di Identità <
_______________________
Abbiamo ricevuto solamente un lato del documento di identità e pertanto non
possiamo accettarlo. Ti chiediamo cortesemente di inviarci copia
fronte/retro del documento.

> Prova di Indirizzo <
________________________
Ti facciamo presente che, in base ai nostri criteri, il documento da te
inviato non può essere considerato una valida prova di indirizzo. Ti
chiediamo di inviarci un altro documento fra quelli elencati di seguito:

-Bollette di utenza (gas, elettricità, acqua, telefono ed Internet fisso)
-Estratto Conto Bancario o della Carta di Credito
-Certificati di residenza o di stato di famiglia (anche in carta semplice)
-Fatture relative a contratti di assicurazione (Medica o sui Veicoli)
-Bollette di telefonia mobile
-una copia della busta paga

Il documento inviato deve recare una chiara data di emissione non anteriore
ai dodici mesi.

L'indirizzo sul documento deve essere perfettamente coincidente, con
riguardo ad ogni elemento, con quello registrato sul tuo conto PayPal.
Potrai accedere in ogni momento al tuo profilo per modificare l'indirizzo e
renderlo perfettamente coincidente con quello presente sul documento.

Non accettiamo invece i seguenti documenti:
-Autocertificazioni
-Fatture commerciali
-Liste movimenti (ad esempio, di carte prepagate)

Puoi inviare la documentazione tramite il Centro Risoluzioni o via Fax al
numero 848 390 119.

Nota: Se desideri inviare i documenti via fax, è necessario:

-Avere una copertina fax
-Che sulla copertina sia indicato l’indirizzo email registrato sul conto
-Il numero di pratica, se disponibile. 

Ti ringraziamo per la pazienza e ci scusiamo per gli eventuali disagi
causati.

Cordiali saluti,

Roberta
PayPal, gruppo eBay

Praticamente, da quello che ho capito vogliono delle prove di un mio indirizzo e delle prove di verifica di identità, andiamo a vedere come ho agito:

Giorno 02/04/2011

Dovevo prima verificare la carta di credito. Per farlo dovevo vedere le ultime transizioni ricevute, dove c’era un addebito di Paypal di 1,50 euro contenente il codice di verifica, così leggendo questo codice e riportandolo sul sito di Paypal avrei avuto la carta e il conto verificato. Così sono andato allo sportello per prelevare e ho richiesto il saldo. Sul saldo non c’era alcun codice. Ho poi avuto impegni e non ho avuto tempo. Sabato e Domenica le poste erano chiuse.

Giorno 04/04/2011

Così ritorno lunedì, entro all’interno delle poste e mi faccio fare un estratto fino a sei mesi fa. Leggo il codice e vado a verificarlo. Nella stessa data ricevo ancora la stessa email. Così faccio la fotocopia della mia carta di identità (prova di identità), scannerizzo l’estratto conto della mia carta di credito e allego il tutto a Paypal (il tutto per riavere attivo il mio conto con i MIEI soldi).

Gentile krikko,

Ti ringraziamo per la collaborazione prestata nel procedimento di verifica
delle informazioni relative al tuo conto. Desideriamo informarti che sara'
possibile rimuovere i limiti di ricezione Europei solo una volta
soddisfatti tutti i requisiti.

Ti preghiamo pertanto di completare i passaggi indicati di seguito cosi' da
permettere un'ulteriore revisione del conto.
> Prova di Identità <
_______________________
Abbiamo ricevuto solamente un lato del documento di identità e pertanto non
possiamo accettarlo. Ti chiediamo cortesemente di inviarci copia
fronte/retro del documento.

> Prova di Indirizzo <

________________________

Ti facciamo presente che, in base ai nostri criteri, il documento da te

inviato (autocertificazione) non può essere considerato una valida prova

di indirizzo.

Ti chiediamo di inviarci un altro documento.

Accettiamo i seguenti documenti:

-Bollette di utenza (gas, elettricità, acqua, telefono ed Internet fisso)

-Estratto Conto Bancario o della Carta di Credito

-Certificati di residenza o di stato di famiglia (anche in carta semplice)

-Fatture relative a contratti di assicurazione (Medica o sui Veicoli)

-Bollette di telefonia mobile

-una copia della busta paga

Il documento inviato deve recare una chiara data di emissione non anteriore

ai dodici mesi.

L’indirizzo sul documento deve essere perfettamente coincidente, con

riguardo ad ogni elemento, con quello registrato sul tuo conto PayPal.

Potrai accedere in ogni momento al tuo profilo per modificare l’indirizzo e

renderlo perfettamente coincidente con quello presente sul documento.

Praticamente la carta di identità non andava bene perchè oltre ad avere il fronte, volevano anche il retro!!!!!!

Giorno 07/04/2011

Mi rispondono con:

Gentile krikko,

Ti ringraziamo per la collaborazione prestata nel procedimento di verifica
delle informazioni relative al tuo conto. Desideriamo informarti che sara'
possibile rimuovere i limiti di ricezione Europei solo una volta
soddisfatti tutti i requisiti.

Ti preghiamo pertanto di completare i passaggi indicati di seguito cosi' da
permettere un'ulteriore revisione del conto.

> Prova di Indirizzo <
________________________

Ti facciamo presente che, in base ai nostri criteri, il documento da te
inviato (autocertificazione) non può essere considerato una valida prova
di indirizzo.
Ti chiediamo di inviarci un altro documento.

Accettiamo i seguenti documenti:
-Bollette di utenza (gas, elettricità, acqua, telefono ed Internet fisso)
-Estratto Conto Bancario o della Carta di Credito
-Certificati di residenza o di stato di famiglia (anche in carta semplice)
-Fatture relative a contratti di assicurazione (Medica o sui Veicoli)
-Bollette di telefonia mobile
-una copia della busta paga

Il documento inviato deve recare una chiara data di emissione non anteriore
ai dodici mesi.

La prova di identità andava bene, ma la prova di indirizzo no. L’estratto conto della carta di credito con l’indirizzo non andava bene. Va bene, allora vado su Google e faccio l’autocertificazione del mio indirizzo, salvo il tutto e lo invio di nuovo a Paypal.

Giorno 11/04/2011

Tutto fiducioso, ricevo un’email da paypal:

> Prova di Indirizzo <
________________________

Ti facciamo presente che, in base ai nostri criteri, il documento da te
inviato (autocertificazione) non può essere considerato una valida prova
di indirizzo.
Ti chiediamo di inviarci un altro documento.

Accettiamo i seguenti documenti:
-Bollette di utenza (gas, elettricità, acqua, telefono ed Internet fisso)
-Estratto Conto Bancario o della Carta di Credito
-Certificati di residenza o di stato di famiglia (anche in carta semplice)
-Fatture relative a contratti di assicurazione (Medica o sui Veicoli)
-Bollette di telefonia mobile
-una copia della busta paga

Il documento inviato deve recare una chiara data di emissione non anteriore
ai dodici mesi.

L'indirizzo sul documento deve essere perfettamente coincidente, con
riguardo ad ogni elemento, con quello registrato sul tuo conto PayPal.
Potrai accedere in ogni momento al tuo profilo per modificare l'indirizzo e
renderlo perfettamente coincidente con quello presente sul documento.

E va bene anche questa volta!! Allora faccio una fotocopia della bolletta della luce e gliela invio..!!

Giorno 14/04/2011

> Prova di Indirizzo <
________________________

Sfortunatamente la prova di indirizzo che hai inviato non puo' essere
accettata in quanto non reca una data di emissione. Ti preghiamo di inviare
un documento che contenga questa informazione.

Accettiamo i seguenti documenti:
-Bollette di utenza (gas, elettricità, acqua, telefono ed Internet fisso)
-Estratto Conto Bancario o della Carta di Credito
-Certificati di residenza o di stato di famiglia (anche in carta semplice)
-Fatture relative a contratti di assicurazione (Medica o sui Veicoli)
-Bollette di telefonia mobile
-una copia della busta paga

Il documento inviato deve recare una chiara data di emissione non anteriore
ai dodici mesi.

L'indirizzo sul documento deve essere perfettamente coincidente, con
riguardo ad ogni elemento, con quello registrato sul tuo conto PayPal.
Potrai accedere in ogni momento al tuo profilo per modificare l'indirizzo e
renderlo perfettamente coincidente con quello presente sul documento.

Incredulo a ciò che leggevo e incazzato come una iena che dovevo fare tutto sto macello per riavere i miei soldi, invio così un’altra bolletta, quella della Telecom dove c’era su ogni tipo di data, indirizzo, ecc..

Giorno 17/04/2011

Pensando oramai di non avere più respinte, ricevo l’email da Paypal:

> Prova di Indirizzo <
________________________
Il nome sul documento non corrisponde al nome registrato sul tuo conto
PayPal.
Dovresti cortesemente inviare un documento intestato a te.

Nota: I titolari di conto Business hanno la possibilità di inviare prove di
indirizzo intestate all'azienda registrata sul conto PayPal.

Accettiamo i seguenti documenti:
-Bollette di utenza (gas, elettricità, acqua, telefono ed Internet fisso)
-Estratto Conto Bancario o della Carta di Credito
-Certificati di residenza o di stato di famiglia (anche in carta semplice)
-Fatture relative a contratti di assicurazione (Medica o sui Veicoli)
-Bollette di telefonia mobile
-una copia della busta paga

Il documento inviato deve recare una chiara data di emissione non anteriore
ai dodici mesi.

E’ ovvio che la bolletta è intestata a mio padre!! Non vivo ancora da solo!!! Ma poi cretini,  non vedete lo stesso cognome????!!! Stressato allora invio un documento inconfondibile: l’estratto conto della mia banca intestato a me, con ogni prova all’interno, possono sapere anche quante volte vado in bagno in un giorno.

Giorno 19/04/2011

L’apice dell’assurdità:

Gentile krikko,

Abbiamo esaminato il tuo conto PayPal e determinato che le tue transazioni
implicano rischi eccessivi per la nostra azienda. Per questo motivo,
desideriamo concludere il nostro rapporto commerciale in modo da limitare
al minimo i danni comportati dalla tua attività di vendita.

Se vi sono fondi disponibili sul tuo conto, tratterremo il saldo residuo
fino a quando non avrai completato la procedura di appello. Se non sei in
grado di completare questa procedura, l'accesso al tuo conto rimarrà
limitato.

In accordo con le nostre Condizioni d’Uso, potremmo trattenere il saldo del
tuo conto fino a quando non ci avrai fornito una valida prova di identità e
di indirizzo. Questi fondi serviranno per coprire i reclami che i tuoi
acquirenti potrebbero inoltrare. Se ci sono reclami acquirenti e chargeback
e desideri rimborsare i tuoi clienti, accedi al tuo conto PayPal e rispondi
a ciascun reclamo o chargeback. 

Per visualizzare lo stato di una contestazione su una transazione:

1.	Accedi al tuo conto PayPal all'indirizzo https://www.paypal.it/
2.	Clicca Centro risoluzioni nella pagina Informazioni generali del conto.
3.	Seleziona Pratiche aperte dal menu a discesa della sezione Pratiche del
Centro risoluzioni.
4.	Per conoscere lo stato della pratica, individua la transazione e
controlla sotto la colonna Stato.

PayPal si riserva il diritto di chiudere i conti che risultano essere
coinvolti in possibili transazioni ad alto rischio. In caso di
contestazione, tenteremo di recuperare i fondi mediante un addebito sul tuo
conto PayPal. Se su tuo conto PayPal non vi sono fondi, provvederemo al
recupero dell’importo mancante in accordo con le nostre Condizioni d’uso.

Ti ringraziamo per la pazienza e ci scusiamo per gli eventuali disagi
causati.

Cordiali saluti,

Praticamente mi hanno bloccato il conto con circa 800,00 euro sopra senza darmi spiegazioni. Si sono praticamente appropriati dei miei soldi come dei ladri. Dall’ultima email dicono che io dovrei fare appello per poter rivedere (forse) i miei soldi. Ma come si fa questo?? a chi mi devo rivolgere???!!!! Nell’email non lo dice! Provo a seguire i passaggi contenuti nell’email ma non mi portano a dove dovrebbero portarmi.

Disperato cerco su forum altri disgraziati come me e ne trovo più di quanti potrei mai immaginare!! Rispondo a forum ma nessuno mi sa dare spiegazioni. A quanto pare altri hanno ricevuto spiegazioni per la chiusura del conto, a me no!

Fortunatamente trovo un numero a pagamento di paypal alla quale chiamare, e trovo un’operatrice molto disponibile per chiarire i miei dubbi. Questa in pratica mi dice che nell’email (l’ultima) hanno omesso alcune frasi. Scritta così infatti pare che hanno rubato i miei soldi, in realtà questi sono “solo” fermi per 180 giorni (6 mesi!!!!). Cioè, io non posso toccare, pagare, ricevere i miei soldi per 6 mesi! Mi arriverà poi un’email da Paypal quando questi saranno sbloccati. Roba da matti!

In ogni modo mi sto già informando e sto prendendo contatti con vari avvocati. Rivoglio i miei soldi al più presto anche al costo di andare a spendere il doppio o il triplo in avvocati!!!! E’ proprio vero allora che per fare Business con Paypal bisogna stare attenti.

Per ora ho aperto un nuovo conto su Alert Pay, che anche se è solo in lingua Inglese sembra molto buono ed affidabile.

krikko

Post Consigliati

57 thoughts on “Ricorso a Paypal, la mia Odissea!”

  1. Umberto says:

    Pazzesco KRIKKO, veramente un’odissea al limite del paradossale.
    Ci credo che poi tanta gente rinuncia a raggiungere il successo, se trova intoppi assurdi come quello che hai trovato tu, poi passa la voglia a chiunque.
    Io sapevo che PayPal richiedeva alcuni documenti e bloccava il conto per qualche giorno in attesa di verificarli; e sapevo che questo accadeva dopo aver raggiunto un certo guadagno annuo.
    E fino a qua tutto ok, è anche giusto controllare che chi riceve questi soldi stia operando nella legalità e nella trasparenza più totale.
    Però c’è un limite a tutto, aspettare 6 mesi per avere i propri soldi non sta nè in cielo nè in terra, fornire tutti quei documenti mi sembra un’esagerazione piuttosto inutile; ma si sa, viviamo in un Paese dove la burocrazia la fa da padrona e combatterla per vie legali secondo me diventa una battaglia troppo lunga e dispendiosa, non credo che ne valga la pena, anche se capisco la tua rabbia e frustrazione.
    C’è di buono KRIKKO che, a quanto ho capito, PayPal effettua questa verifica 1 sola volta, dopodichè puoi andare tranquillo per sempre nella tua attività, a meno che tu non decida di aprire un secondo conto virtuale (cosa sconsigliabile direi).
    Non saprei cosa consigliarti anche perchè non sono ancora arrivato a questo punto; probabilmente potrebbe essere un’idea affidarsi ad altri enti in attesa che si sblocchi questa situazione con PayPal.
    Lessi in qualche eBook che Banca Sella ad esempio non chiede tutte queste garanzie e ti lascia molto più libero di agire e di disporre dei tuoi soldi.
    Prova a informarti 😉

  2. krikko says:

    Già! Fortunatamente, dove averli minacciati di fare ricorso all’associazione dei consumatori, ho riavuto il mio conto aperto…coincidenza??

    Grazie per il sostegno Umberto, spero che non capiti mai più una cosa del genere, e spero vivamente che non capiterà mai anche a te perchè è veramente pazzesco ciò che mi è accaduto!

    Proverò comunque delle alternative… proverò anche come hai detto la Banca Sella! 😉 Grazie!

  3. Umberto says:

    Eh no mi sa tanto che non si tratta di una coincidenza 🙂
    Comunque poi facci sapere come vanno le alternative, sono molto curioso.

  4. Gio says:

    Da fuori di testa, l’Odissea a confronto sembra una passeggiata……io ho un conto paypal da alcuni anni ma non l’ho mai usato….ora posso ritenermi fortunato avendo letto quanto sopra…comunque tienici aggiornato di come vanno le alternative. Ciao

  5. krikko says:

    Certo, speriamo che non mi deludano anche quelle| 😀

  6. Umberto says:

    Consiglio da amico KRIKKO: tu non aspettarti grandi cose da quelli, così non riceverai grandi delusioni 😉

  7. franco says:

    Cacchio ero a conoscenza di queste storie, tanti sono rimasti fregati,non capisco in base a quali criteri agiscono quelli di paypal,alcuni non hanno mai avuto problemi,altri come te krikko,dovranno aspettare mesi per riavere i soldi,non credo che l’immagine di paypal ne stia giovando,
    Molti ex clienti di di paypal sono passati ad altri conti online, come iwbank se può essere di aiuto. Anche io ho paypal,ma credo che farò fagotto e passero ad altri servizi.
    Sapevo anche che per prevenire tutto sto casino, bisognerebbe avvertire paypal delle proprie attività su internet,dichiaragli espressamente che si fa business e che arrivano soldi sul conto, anche se non sono cifre enormi,non trovo giusta la cosa ma so che va fatto proprio per evitare tutto questo.

    Comunque cose da pazzi!

  8. krikko says:

    Veramente cose dell’altro mondo Franco! Ora non dobbiamo far altro che aspettare e vedere come sono le alternative 😉

    krikko

  9. Akis says:

    Krikko mi dispiace per la tua odissea, però almeno l’italiano sappilo “Se non vorrei sembrare ridicolo…” si dice se non VOLESSI sembrare ridicolo 😉

  10. krikko says:

    Eheh, hai ragione Akis, probabilmente Paypal mi ha bloccato perchè devo imparare l’italiano! 😀 ihih ora modifico, grazie!

  11. Davide says:

    Ciao , oggi anche a me hanno fatto questo gioco , sono dei bas***di. Rovinano la gente che dopo aver contato su questo metodo e si fà pagare per il 90% con paypal , ti fanno fallire tutto.
    Dovremmo aprire una pagina su facebook e trovare gente con tutti questi problemi. Se metteremo qualcosa ,ognuno di noi potremmo creare un sistema come paypal ,totalmente GRATIS e per tutti. Magari si paga una tantum di 30-40 € all’anno per i commercianti ,tanto per pagare le spese. Tanto questi non fanno nemmeno fatture e hanno sede in Lussemburgo!!
    Non solo sono degli strozzini e ti bloccano anche il conto da un giorno all’altro.
    Tienimi informato comunque anche a me e soprattutto ABBASSO PAYPAL

  12. krikko says:

    Ciao Davide, grazie per il commento! Spero che anche tu riuscirai a risolvere come ho fatto io! Insisti a mandare tutto quello che ti chiedono! Quando li ho minacciati di far ricorso all’associazione dei consumatori magicamente mi hanno riaperto il conto! Prova anche tu!

    In bocca al lupo per il tuo business!

  13. luca c. says:

    ODISSEA – CARO KRIKKO
    LA STESSA SITUAZIONE è CAPITATO ANCHE A NOI.

    Sono Amm. di un centro benessere e ricreativo, ho iniziato da poco ad usare Paypal come forma di pagamento online, devo dire che ho una bruttissima esperienza in merito.
    Ho fatto una promozione di vendita online per abbonamento al parco acquatico e visto il successo e quindi la forte adesione/richiesta di abbonamenti, paypal ha visto un forte movimento di denaro ( chiaramente attraverso acquisto con carte di credito) in pochissimo tempo, ha ben visto di bloccarmi il conto corrente non lasciandomi più fare prelievi.
    Dopo avermi chiesto tutta la documentazione societaria, per verificare chi eravamo, cosa facevamo ecc. ecc., e verificato che la società non è balorda, ci hanno comunque bloccato.
    Vi dico che la somma che si trattiene, è elevata ( 30.000,00 ) sotto forma di garanzia, loro dicono che deve servire per eventuali lamentele o reclami che possano fare gli acquirenti.
    Io dico che sono dei gran furboni ( per non dire altro) ,perchè questo importo lo trattengono per 3 mesi.
    Pensate a quanti commercianti fanno una cosa simile e pensate a quanto guadagnano loro in interessi !!!!
    Se posso dare un consiglio, state lontani da questa società.
    Pagate qualcosa in più con le banche, ma si è più sicuri e sopratutto riuscite a parlare con qualcuno che sia il Responsabile, cosa che con paypal è impossibile.
    Io vorrei fare anche qualcosa in più, al solo fatto di smettere di lavorare con loro, il problema è che non trovo nessun Avvocato che ci capisca in materia.
    Il mio istinto e odio che ho nei confronti di questo personaggio ( Amm. di paypal ), fà si che cerchi di combatterlo in qualche modo.
    Il 2° problema, è che è una società estera e che altre società, anche più grosse della mia, hanno tentato di fare qualcosa, ma nulla da fare.
    Sono incazzatissimo e lo sono anche, perchè se interrompo adesso il rapporto, i maledetti mi trattengono per molto tempo in più i miei soldi.
    Dicono che se la decisione nostra è questa, loro dovranno ” processare” tutta la faccenda in modo diverso ( sempre a titolo di garanzia ), mi chiedo e ho chiesto ( a quella ragazzina come l’hai chiamata tu ) se per caso loro sono dei giudici, visto che processano !!!
    Sono dei gran furboni e nientaltro, anzi no, è stato proprio uno sveglio l’inventore; che tra l’altro non ricordo il nome e nemmeno ho voglia di vedere in internet.
    Dovrebbe imparare a lavorare meglio e fare meno il furbo.
    Spero che in molti, anzi moltissimi, leggano questo messaggio e non ci si avvicini per nulla a paypal, ma meglio pagare 1% in più e andare dalle ns/ banche.
    Non che siano meno furbe, ma almeno puoi incazzarti con una figura umana e risolvere il problema.

  14. krikko says:

    Assolutamente sì Luca! Parlare con Paypal è come parlare con Nessuno!!!!! Stiamo testando altri sistemi ma.. mazza quanto sono pessimi! Per ora il migliore in termini di velocità e semplicità di pagamento è Paypal, speriamo che anche altri sistemi si adattino a questa semplicità!!

  15. Francesco says:

    Salve,

    Anche io stessa avventura, vendevo su ebay ed avevo raggiunto 20 feedback positivi fino a quando paypal mi ha chiuso il conto trattendo fondi per 180 giorni circa 300 euro, sto combattendo con mai e contro mail qualcuno sa come fare?

  16. krikko says:

    Purtroppo Francesco PAypal è una Mafia legalizzata, ora come ora non puoi far niente e continuare a mandare email e chiarimenti finché non te lo sbloccano, come hanno fatto con me…

    Krikko

  17. luca c. says:

    Caro Francesco, mi spiace per Te ma, dovrai soffrire per rivedere i TUOI soldi.
    Considera che a me, hanno sbloccato 30.000,00 € dopo 3 mesi e in più, al termine dei 3 mesi ( dichiarati da loro ) volevano sbloccarne solo il 30% e il resto dopo 1 mese.
    Dopo varie peripezie e inviatogli le loro mail di maggio ( quando abbiamo iniziato l’odissea )ove dicevano che per motivi di sicurezza ( io dico per motivo di rubare interessi a noi), avrebbero sbloccato i 30.000,00 €.
    Ora puoi capire quanti soldi fanno, con i solo interessi che si prendono loro.
    Sono veramente dei ladri e neanche tanto legalizzati, in quanto, mi sono rivolto anche all’Avvocato della CONSOB, il quale mi ha risposto che è meglio non perdere tempo, questa è una società straniera con leggi e obblighi diversi; dice, meglio non buttare soldi in Avvocati.
    Io ora sono riuscito a svuotare il mio conto e mi appoggierò a una banca locale, almeno mi posso incazzare con una faccia davanti e non solo con e-mail e/o telefono che Ti rispondono non so che dirLe.
    In bocca al lupo a Te e a tutti quelli come noi che sono rimasti intrappolati con paypal
    ( non meritano nemmeno di essere scritti in maiuscolo ) anzi non meritano di esistere !!!!!!!

  18. Alex says:

    paypal oltre a fare come gli pare sta anche violando anche alcune normative, l’autocertificazione devono accettarla per forza, se rispondono che la sede principale è su altro stato allora è un’errore visto che la stessa paypal opera anche in italia e deve adeguarsi alle leggi italiane.
    Tutti quelli che leggono questo mio commento e hanno problemi con paypal proprio perchè non accettano autocertificazioni allora vi consiglio denunce a raffica, contattare l’associazioni consumatori e far presente che stanno violando le normativi e le leggi italiane.

    Ecco uno dei link http://www2.uniroma2.it/uffici/urp/autocertificazione.html dove dice espressamente che chi non accetta l’autocertificazione “incorre nelle sanzioni previste dall’art. 328 del Codice penale e rischiano di essere puniti per omissioni o rifiuto di atti d’ufficio”

    questi di paypal mettono in ogni comunicazione solo il nome, perchè chi vi risponde il suo nome è ben diverso come il cognome che non vi fornira’ mai neanche al telefono.
    Vi siete mai accorti che non si riesce mai a trovare un’ex dipendente di paypal? e che lo stesso non dica chiaramente come stanno le cose?

  19. Stefano says:

    Mi hanno bloccato 1002 Euro.. conto limitato.. ho fornito fatture tutto.. ancora e’ bloccato! UNA VERGOGNA!! SI APPROPRIANO DEI NOSTRI SOLDI PER FARE I LORO INTERESSI!! NON UTILIZZATE PAYPAL!

  20. Sebastian says:

    Ciao Kirrko e grazie di aver condiviso la tua esperienza.

    Io ho il conto limitato e nei prossimi ho inviato i documenti richiesti. Attendo il reponso (spero più positivo del tuo) da parte loro…

    Se ho capito bene ora il tuo conto è OK, giusto?

    Esattamente, COSA hai scritto loro a riguardo dell’associazione consumatori?

    Grazie e ciaoo

    PS: non è che qualcuno di loro leggendo questo tuo post decida di bannarti completamente? 😀

  21. Krikko says:

    Caro Sebastian,

    ahahah speriamo di no! Sì, sono tornato ad utilizzarlo ancora. Niente li avevo solo “minacciati” di fare questo ricorso e sembra tutto ok ora. Perciò cerca di avere un po’ di pazienza anche tu, e forniscigli tutto quello che ti chiedono, anche più volte.. sii insistente. Chi la dura la vince!

    Krikko

  22. Pasquale says:

    Ciao Krikko, anche io ho un problema su una limitazione: Solo che sul conto ho 240€ ma comunque sono soldi, ho letto la tua procedura e ho visto i problemi creati, ma il mio problema è un altro:
    Il conto è intestato a me, e la Postepay aggiunta a mio padre e in email dicono; Estratto conto della carta (intestata a mio padre) che dichiara che è intestata a te
    Come posso fare secondo te? Riavrò i miei soldi anche dopo 180 giorni (l’importante e che li ricevo?)

    Attendo risposte, e mi fa piacere che hai risolto tutto!

  23. Autoresponder Gratis says:

    UPDATE: Ho risolto tutto telefonicamente. PayPal è un’azienda seria e affidabile, semplicemente devi farti conoscere.

    Quando capiscono che sei una persona vera e fai un lavoro legittimo ti supportano alla grande (del resto deriva da noi il loro guadagno).

    Sebastian

  24. Krikko says:

    Davvero? Ottimo! potresti fornirci il numero telefonico?

  25. Autoresponder Gratis says:

    È sufficiente andare su “Contattaci” che trovi a destra della pagina (devi essere loggato).

    Trovi varie scelte, clicchi su “Chiamaci” e ti viene fornito il numero da chiamare e il PIN da comunicare all’operatore per velocizzare il riconoscimento, easy!

  26. Krikko says:

    Ottimo! 😉

  27. dallero says:

    ciao krikko
    odissea anche per me, QUESTI SONO DEI TRUFFATORI!
    Dopo aver ricevuto un pagamento da parte di una mia amica, e vorrei sottolineare amica, mi limitano il conto e mi chiedono l’impossibile, io disponibilissimo mando tutto quello che mi richiedono, poi ricevo una mail da loro dove mi dicono di avermi bloccato la transazione e chiuso definitivamente il conto. Mi dicono che con me non si sentono sicuri a collaborare, senza però fornirmi una spiegazione adeguata! Cioè ma dico stiamo scherzando???? Anche la mia amica li ha contattati ma hanno chiuso il conto ad entrambi e si sono APPROPRIATI DEI NOSTRI SOLDI SENZA ALCUNA SPIEGAZIONE! LADRI LADRI LADRI!
    E’ il mio conto personale che utilizzo da anni per ebay…. possibile che siamo di fronte a un muro? Krikko a che indirizzo email li hai contattati per riuscire a farti sbloccare il conto? E quale associazione hai nominato?
    Ragazzi aiutatemi sono disperato!

  28. Krikko says:

    Ciao Dallero! Immagino! Un utente ha detto che è possibile contattare un numero di telefono, prova a cercarlo bene…! Per farmelo sbloccare non li ho contattati su di un indirizzo ma ho risposto sempre al solito indirizzo dove loro mi rispondevano che avevano bisogno di più dati.

    Ma ora hai il conto chiuso? Non puoi più accedere al tuo account? Li vedi ancora i tuoi soldi oppure leggi “zero”??

  29. dallero says:

    ciao krikko
    si li abbiamo contattati anche telefonicamente varie volte ma non hanno saputo darci una spiegazione! Assurdo no?
    Il conto è chiuso, come scritto nella loro mail anche se riesco ancora ad accedere.
    Visto che il denaro ricevuto l’avevo già usato per spendere su ebay, il saldo è addirittura negativo… ti chiederai, e allora che ti frega? Mi frega perchè il conto paypal lo utilizzavo da anni per i miei acquisti su ebay… inoltre avevo ricevuto un pagamento nei giorni scorsi di 320€ che sommati al saldo negativo di 200€ fa 120€…. E I MIEI 200€ DOVE SONO?
    State attenti, questi LADRI, perchè non vi è altra definizione, vi fanno prima utilizzare la loro piattaforma e poi senza motivo, e lo sottolineo, questi TRUFFATORI si appropriano dei nostri soldi a cavoli loro! STATENE ALLA LARGA!
    Ora farò tutto ciò che è in mio potere per rovinarli! Sto per rivolgermi al Codacons

  30. Matteo says:

    @ krikko

    personalmente nella tua storia non vedo nulla di straordinario! Quello che è successo a te succede a centinaia di persone tutti i giorni in tutte le società di pagamento tramite moneta elettronica. Tra queste le più famose sono PayPal, Moneybooker, NetEller… tutte società con proprie leggi e contratti che uno accetta e ovviamente non legge nessuno. Appena arrivano i casini a loro non succederà mai nulla e i tuoi soldi molto difficile da riavere! La storia della richiesta di documenti è una farsa, ti chiedono l’impossibile ma sanno già il finale, a te sono stati anche buoni, ad alcuni è stato chiesto pure il certificato di nascita!!! e dopo tempo perso per averli e spese varia ti mandano la solita mail di chiusura come hanno fatto a te!!! Chi ci passa come me sa benissimo cosa richia e resta il più possibile alla larga, oggi l’unico vero pagamento sicuro e dove i soldi sono realmente i tuoi è il bonifico, se vuoi una cosa più veloce c’è la postepay ma ovviamente le truffe aumentano! Per il resto devi solo sperare di non essere il prossimo altrimenti in questi siti sei fregato! a te è andata pure bene con solo 800 Euro c’è gente che ha bloccato decine di migliaia di Euro quindi…

  31. Fabio says:

    Ciao Krikko, grazie per questo utilissimo post.

    Ti spiego tutto:
    ieri dopo aver ricevuto 4 pagamenti nel corso del pomeriggio su PayPal, magicamente e senza preavviso mi è stato limitato in maniera permanente il conto.
    Ed ora ho 3 ebayer che hanno acquistato e che visualizzano una bella paginetta che dice che non mi possono inviare il pagamento.
    Ovviamente dal mio dominio ho rimosso la modalità di pagamento paypal ma ora viene il bello: ebay.
    Su ebay devo per forza essere un utente con più di 50 feedback per non offrire paypal (altrimenti è obbligatorio).
    Io ne ho circa la metà e tutte le mie inserzioni rimangono con il pagamento paypal, non posso nemmeno modificarle perché devo inserire un nuovo conto paypal verificato nell’inserzione.
    Gli utenti acquistano e mi dicono che non possono pagare, sto facendo delle figure a dir poco pessime con loro.
    Sono contento per Sebastian ma anche io ho provato a chiamare (il numero 848 390 110), preso dal sito PayPal sotto la voce contattaci. Mi hanno detto che non si può fare niente, gli risulta solo che il mio conto viola le regole, ma non si capisce quale (assurdo) e non si può parlare con nessun superiore.
    L’assistenza di ebay non ha ancora risposto alle mie mail.
    L’assistenza PayPal non ha ancora risposto alle mie mail.
    Domani è la befana e stavo vendendo tantissimo, in un mese (il primo mese di attività) ho passato 2.500 euro di incassi con PayPal ed ora la stangata.
    Proverò con la tua tecnica di minacciare di rivolgermi all’associazione consumatori, perché qui non riesco a capire nemmeno il motivo.
    Il mio è un conto business ed ho inviato già tutto il possibile (bollette, camera di commercio, partita iva, ecc.)
    Ora devo pagare i fornitori ed i MIEI SOLDI sono bloccati.
    Altra figura pessima con loro.
    OK perdo delle vendite e vabbè, ma chi mi ripagherà per questo calo d’immagine?
    Se i miei fornitori non si fideranno più di me, dove comprerò i prodotti?
    Se i clienti stizziti inizieranno a lasciare feedback negativi (per ora 100% positivo ed ho la MEDIA di 5 stelle, ho detto tutto), come farò?
    Ringrazio alex per il link ad uniroma2, provo a seguire le info.
    Mi rivolgerò ad un legale per una consulenza (che pagherò) anche se sono molto scettico a riguardo.
    Chiedo solo una spiegazione da PayPal.
    E questo loro comportamento è tutto tranne che serio. Non sono una società seria, altrimenti con gli incassi che hanno sarebbero una società per azioni, non una sorta di SRL lussemburghese con capitale di pochi spicci. Come eBay del resto…

  32. dallero says:

    Fabio mi dispiace per il tuo accaduto, anche io mi trovo nella tua stessa situazione, conto chiuso e al call center (a pagamento) non danno uno straccio di spiegazione…. è inammissibile!
    Ma poi con che diritto si appropriano dei nostri fondi?
    E’ una cosa che non sta nè in cielo nè in terra!
    E’ una truffa legalizzata (non so come)!!!
    Se decidi di agire in qualche modo aggiornaci, magari mi aggrego a te per il legale…. facci sapere!
    Ciao e in bocca al lupo

  33. bruno says:

    la stessa cosa la sto vivendo io adesso mi anna fatto inviare tessera di identita 20 volte 5 la patente 10 la bolletta della luce e anno bloccato i soldi condicendo che si prendono 6 mesi so ladri dobbiamo fare qualcoa

  34. Angelo says:

    Stesso problema, si trattengono il 15% dei miei pagamenti perchè vendo in dropshepping e non si fidano. 100% feedback positivi, pagamenti ricevuti in un mese più di 5000€ , tutti andati a buon fine, mai ritirati. Ma perchè non ci mettiamo tutti insieme e facciamo una cosa di gruppo? Magari tramite associazioni dei consumatori o altro? Sono veramente arrabbiato, oggi li ho chiamati e la signorina mi ha detto che offrono il servizio di tutela sugli acquisti, si ma a spese nostra però, così sono tutti capaci, e come se la banca si trattiene il 20% dei nostri soldi a garanzia di chissà quale motivo. E gli interessi? Gli ho detto che io il residuo bloccato lo vedo scritto ma i soldi reali? Chi mi dice che non li usano per farci altri soldi? Gli ho detto che devo pagare le tasse e non posso perchè loro si trattengono il mio guadagno, la risposta è stata che se per pagare le tasse devo contare sui soldi che loro bloccano farei meglio a chiudere(siamo matti!!!), ma la cosa più bella quando mi ha detto di provare a utilizzare metodi diversi da paypal su ebay e vedere se la gente si fida ad acquistare……ma se lo sanno tutti che ebay ci obbligaaaa a mettere paypal perchè è la stessa compagnia!!……assurdo!!!!

  35. icctrade says:

    Paypal è in realtà un’associazione a delinquere che sono soliti a fare questi giochini con tutti gli iscritti dopo un certo tempo, in quanto bloccare i fondi altrui a costi zero gli rende una montagna solo di interessi.
    Suggerisco pertanto di utilizzare sempre più accounts tutti ovviamente con dati sempre falsi, tenendo sempre a zero il conto Paypalle per evitare sorprese.

  36. monica says:

    io vivo in Francia, e per certificare la tua residenza devi fornire uno dei documenti indicati da pay pal. Niente autocertificazioni. QUanto al trattenerti il denaro, dipende dalle condizioni di rapporto. Probabilmente loro fanno quadrato con la normativa antiriciclaggio, ti parlo da ex bancaria. non credo ti convenga ricorrere ad avvocato se non prima di avere visto se nelle condizioni di rapporto loro avevano questa possibilità (lagata all’atiriciclaggio di denaro). ciao

  37. Marco says:

    Ciao Krikko,

    Ho notato questo blog casualmente e devo dire che e’ interessante. Solo una cosa, che tipo di conto avevi? Personale? Premier? Business? Comnque indipendentemente da questo, per quanto mi riguarda almeno, PayPal e’ un’ azienda serissima. Devi farti conoscere. Punto. Foprse tu non hai eseguito il passaggio piu’ semplice che ti avrebbe evitato tutto questo calvario. Carta di identita’ come prova..patente come prova indirizzo. Punto. Finito. Come ho fatto io e non sono nemmeno un commerciante. Sono un privato con un conto Premier che ha svutotato la cantina. Limiti rimossi in 12 giorni. Mi fa strano sentire tutte queste lamentele su PayPla. Non e’ mafia, a loro non conviene bloccare i conti. Sono la loro fonte di guadagno. Ha loro serve gente che faccia circolare denaro. E’ inutile bloccare un conto con 300 euro sopra quando dal quel conto loro ci ricaverebbero 10 volte tanto.
    Saluti.

  38. freenews says:

    Paypal infatti non è la mafia, ma qualcosa molto peggio: definirli persino psicopatici sarebbe per loro un complimento.
    Hanno infatti una concezione hitleriana della realtà, dicono che loro sono sopra alle leggi, si sentono semidei, e considerano gli utenti alla stessa stregua di animali da macello.
    Vi basti sapere che Peter Thiel il fondatore di Paypal è uno dei principali esponenti del Club di Bilderberg, e con ciò ho detto tutto.
    Se non sapete chi è il Club di Bilderberg cercate su Google o Youtube.
    Le stronzate perciò che scrive l’amico qui sopra pertanto non hanno nessun fondamento.

  39. laura says:

    Anche io sto vivendo una odissea con paypal, nonostante sia già un utente verificato e abbia inviato i documenti della camera di commercio, contratto di affitto, verifica carta, ecc. mi chiedono bollette gas luce ecc, ma se nel mio contratto di affitto è tutto compreso? Un altro problema è che la mia ditta non è in italia e io non parlo inglese e paypal italia non risponde a questi utenti.
    Qualcuno mi aiuta con l’inglese? come posso fare? posso chiedere la chiusura del conto? Mi stanno rovinando l’azienda perchè chi ha acquistato pensa che io mi trattengo i soldi. Qualcuno mi sa indicare un alternativa a paypal? grazie

  40. mundonovo says:

    Cara Laura, forse non hai letto quanto sopra e quindi non hai ancora capito che in realtà sia per Ebay ma sopratutto stai comunicando con un programma, cioè state parlando con una macchina.

    Il che non sarebbe neanche tanto male, se non fosse che i creatori di queste piattaforme appartengono ad un’associazione a delinquere: Peter Andreas Thiel che ha creato Paypal è infatti anche uno dei fondatori del gruppo di Bilderberg oltre a fare parte del direttivo dello Steering Committee: il loro obiettivo è noto, in sostanza pretendono di ridurre in schiavitù tutta la popolazione mondiale a favore di una piccolissima elite.
    Per loro voi non siete altro che degli schiavi, e come tali non potete avere proprietà.
    Se non sapete chi sia il Gruppo di Bilderberg cercate su Google o Youtube.

    Paypal, o eBay, infatti si arrogano il diritto assoluto di decidere vita e morte dei loro iscritti (gli schiavi), e potrebbero tenere i fondi bloccati anche per anni o per l’eternità: noi abbiamo casi in cui i fondi sono stati sbloccati dopo 6 mesi, ma ci sono anche casi che dopo dieci anni sono ancora in attesa di una risposta.

    In Italia infatti sarebbe considerato perlomeno un crimine (reato di appropriazione indebita), ma dal punto di vista giuridico gli si può fare ben poco, in quanto hanno sede legale in paesi offshore e comunque dovreste affrontare costi non indifferenti di una causa internazionale, oltre al fatto che ti serve un avvocato che conosca bene questa materia (forensic evidence).

    Detto ciò come ci si può difendere?
    Su questo punto servono delle azioni mirate, che variano da caso a caso, ed usando i loro stessi strumenti, che comunque non possono essere resi pubblici.

    Se vuoi un aiuto mandami per favore in privato un email.

  41. laura says:

    in effetti “mundonovo” hai perfettamente ragione, a dir poco sono furibonda! Mi dai l’email per scriverti in privato? grazie.
    PS. per tutti: spero che questa mia testimonianza sia d’aiuto per confermare la truffa paypal!

  42. laura says:

    qualcuno mi può spiegare come mandare una mail in privato ai partecipanti al blog ? grazie

  43. Krikko says:

    Ciao Laura, non è possibile purtroppo…

  44. max says:

    Stessa cosa è successa a me.
    Ho superato il limite dei 2500 euro, ho inviato i documenti e me l’hanno sbloccato.
    Trascorsi 15 giorni mi fanno la sorpresa: mi arriva una loro mail dicendomi che a causa di alcune attività insolite mi limitano il conto paypal e mi bloccano l’account ebay, chiedendomi ancora gli stessi documenti. (notare, con nessun reclamo e 100% feedback positivi).
    Invio a loro una mail chiedendo perchè fosse stato nuovamente bloccato, e inserisco ancora i documenti richiesti. Il giorno dopo mi inviano la ormai a tutti nota email con cui mi dicono che interrompono il rapporto definitivamente perché secondo loro la mia attività legate al mio conto sono ad alto rischio, trattenendosi tutti i fondi per 180gg (1050 euro).
    Questi si sono completamente rincoglioniti dentro i loro uffici, sono sconnessi dalla realtà, probabilmente sono drogati o qualcosa di simile.

    Questa specie di società ha bisogno di una spazzolata da qualche autorità nazionale. In rete è pieno zeppo di testimonianze di casi simili. Loro bloccano i fondi senza alcuna correlazione con il reale loro rischio e sicuramente questo è illegittimo, nel migliore dei casi c’è negligenza da parte degli operatori e un comportamento tale deve essere come minimo sanzionato.

  45. Luivideo says:

    Salve io ho avuto il blocco di paypal prima perche’ mi ero avvicinato al limite massimo 2500 euro poi succesiamente hanno scoperto che avevo aperto 2 conti quindi avevo violato le loro regole, ma uno era un conto normale altro commerciale mi hanno detto che dopo 45 giorni sapro’ quando avro’ accesso hai miei fondi ma che tempistica c’e’……fatemi sapere

  46. paolo says:

    la mia domanda esula un po dal contesto , volevo sapere in maniera certa se paypal avvia procedura di recupero crediti ….non per sentito dire ma vorrei la certezza se qualcuno è incappato in una procedura , grazie 100

  47. paolo says:

    ho dimenticato uno zero

    grazie 1000

  48. giuseppe says:

    Salve, Mi hanno chiuso tre account su ebay (feed 135 – 32 e 24)dicendo che avevo violato le loro regole in quanto su alcuni articoli non era possibile stabilire se era autentico o taroccato. Al momento della chiusura avevo 82 spedizioni in corso ed Ebay ha mandato una email a ciascuno di essi dicendo che la loro asta era stata annullata e che se avevano pagato di aprire la procedura su Paypal.
    Praticamente su aste regolarmente terminate e di oggetti diversi senza alcuna marca.
    Adesso ho continui reclami ed ogni volta devo fare affidamento sulla buona fede dell’acquirente spiegando che il suo ordine è in viaggio che il tracking è giusto e che deve attendere. Molti fanno i furbi e via non riesci a stare dietro tutti. Ad oggi ho perso circa 120 euro.
    Fortuna che alla notizia della chiusura degli account sono stato veloce o prelevato subito 700 eruo che erano sul conto lasciando 300 circa in quanto non disponibili.
    Oggi il mio conto Paypal è limitato non posso ne prelevare ne versare, dicono che serve per pagare eventuali contestazioni e tra 180 gg sarà sbloccato. Inoltre non posso più utilizzare il conto che rimarrà inattivo per 7 anni. Sono bandito da Ebay e Paypal in quanto non posso utilizzare più le piattaforme!!!!
    Li sto tartassando di email 1 al giorno..voglio vedere.

  49. Dina says:

    SOS RAGAZZI!! mi dite come fare per avere risposte? un mese fa mi avevano bloccato il conto perchè avevo raggiunto il limite di € 2.500 di soldi ricevuti e ho dato la conferma con documenti e tutto e me l’hanno sbloccato dopo breve. Or invece me l’hanno ribloccato per i troppi storni! no ma dico io! oltre l danno la beffa??? spendo soldi a chiamare dogane ecc e ho le prove, date anche dagli stessi venditori che gli oggetti non sono arrivati e mi bloccte il conto con soldi dentro e non mi fate saper quanto durerà la vostra indagine??? ma stiamo scherzando??!! chiamo il cll center sta mattina è un poveretto mi dice che le tempistiche possono essere lunghe ma non sanno dirmi quanto! ma dico io!! nessuno per legge può appropriarsi dei tuoi soldi senza consenso tuo! neanche le banche!! come fare per aver risposte? devo chiamare tutti i giorni e spendere anche in telefonate???

  50. Dina says:

    e non posso neanche chiudere il conto!! non posso ricevere soldi, non posso mandarli, non posso rimuovere le carte e non posso chiudere il conto!! mi sembra FOLLIA!!!

  51. pinco says:

    caro giuseppe

  52. RoyalXS says:

    Buongiorno, ho letto l’intero blog, anch’io sono stato vittima di continue limitazioni assurde da parte di paypal ed ebay e so quanto possano rovinare la vita dei venditori per fortuna un giorno ho trovato il modo per fregare questo meccanismo assurdo e riaprire in tranquillità la mia attività. Se volete scrivetemi pure a questo indirizzo mail: royalxs2014@libero.it

  53. Antony says:

    Christian, hai più risolto? Proprio oggi per i “troppi pagamenti” mi hanno chiuso il conto e io sono particolarmente adirato… non so che fare, se solo non fossero in Lussemburgo ora starei dall’avvocato per denunciarli, dove cacchio mi faccio pagare se gli strumenti che uso, adsense a parte, pagano tutti su Paypal e non su carta di credito

  54. julio cesarv zanelli says:

    paypal un concilio ….levate tutti i soldi de vostri conti mentre potete farlo…questi truffatori stano preparando qualcosa di grande , bloccando y conti a milioni di persone per prendere tutti i soldi e dopo sparire , già nella mia famiglia anno bloccato a me con 250 euro a una mia nipote con più di 1000 euro , andate a cercare per internet y vedete che cosa stano combinando ,questi anno la faccia tosta …..truffatori…. ti bloccano i conti e ti dicono di aspettare 180 giorni , e nemmeno puoi fare il rimborso ai tuoi clienti perché anno bloccato anche loro, e non rispondono ne per mail , ne telef….anno la sede en un paese. dove non puoi fare valere i tuoi diritti ….e gli unici di chi bisogna stare attenti e di voi ….truffatori e ladri con permesso a delinquere una mega truffa a livello mondiale….. state a la larga di questi truffatori

  55. Drino says:

    Sti mafiosetti arroganti e ladri hanno limitato il mio conto con circa 700€ chiedendomi di pagare un debito di 240€ di un altro conto non mio ma di un familiare.
    Non c’è verso di ottenere spiegazioni via telefono e non posso aprire una controversia sul loro sitaccio perché non la invia.
    Mi sono rivolto ad una associazione di consumatori.
    Un solo commento:sono delle merde!

  56. Gianni says:

    Fate g@g@re, se avete intenzione di fregare il fisco state lontano da Paypal.
    Quando andate in vacanza in un paese dove tutto… approfittate dell’occasione che vi si presenta

  57. michele says:

    anche a me sta capitando la stessa cosa .. ma il fatto strano che se io mando un email alla persona che mi ha contattato dicendomi alcune irregolarita nelle mie transazioni ..queste email vanno di sicuro nella scam perche non ricevo piu nessun link to avvertimento automatico.
    Se poi provo a chiamare mi mettono in attesa e che mi richiameranno dopo ore ma cio non avviene .. mi è quindi impossibile avere alcun contatto con loro e non posso fare nulla .. l’unica cosa che mi hanno lasciato libero e che posso depositare ma non prelevare… bella la fregatura..
    ho letto di insistere ma come si fa se le email vanno in scam… se non rispondono al telefono?????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.