Browse By

8 Consigli per Ottimizzare la tua Landing Page

In questo articolo voglio offrirti dei semplici consigli per poter ottimizzare al meglio la tua landing pageDividerò il tutto per punti per renderti la lettura più chiara e scorrevole. Per qualsiasi dubbio non esitare a lasciare un commento o contattarmi:

1. Cerca di essere Semplice

Cerca di far capire subito ai tuoi utenti che cosa stai offrendo. Rendi la tua landing ordinata e di lettura scorrevole. Suddividila per paragrafi, e utilizza molti elenchi puntati. Utilizza molto i bullet, che altro non sono che i punti degli elenchi puntati inerenti alla tua pagina. Se provi ad andare su questa mia landing page denominata magic photovedrai che i bullet sono in linea con la pagina.

bullet-fotoParlando di immagini e fotografie, i miei elenchi puntati hanno delle reflex al posto dei punti. Ciò rende viva l’attenzione del lettore che ama gli elenchi. Quando puoi crea degli elenchi. Sarà molto più facile che il tuo utente li leggerà.

In più, quando consigli al tuo utente di svolgere un’azione con per esempio un “acquista qui“, ricordati sempre che la sua prima sua domanda sarà: “perché devo farlo?” Dagli quindi una buona ragione per seguirti. Dagli motivazioni, prove, bonus e regali.

2. Dì a loro dove si Trovano

Questo è un passaggio fondamentale che alcuni si dimenticano di tener conto. I lettori atterrano sulla tua landing page tramite un link. Questo link lo trovano da altre pagine web o da newsletter o email pubblicitarie. Una volta cliccato sul link, non sempre sanno di preciso dove vanno ad atterrare. Perciò scrivi all’inizio della tua Landing qualcosa che gli faccia capire dove si trovano. È spiazzante per un utente poco esperto passare da una pagina all’altra. Dì nelle prime righe che il lettore è atterrato nel posto giusto, questo toglierà loro gran parte dei dubbi.

3. Non perdere il controllo

Non perdere mai il controllo della tua pagina web. Spesso, leggendo anche dai libri che ci insegnano a fare Copywriting, ci viene insegnato di stupire sempre il nostro lettore. Lo dobbiamo emozionare, e così via. Stiamo però attenti a non creare troppi effetti speciali che infastidiscono il lettore e gli fanno perdere la bussola. In questo modo il lettore è perso, e non ha più il controllo del proprio pc. Come fa a riacquistarlo? Chiudendo la tua pagina. È proprio questo che voglio evitare che accada.

È anche vero che una fetta di utenti ama questo stile di cose, effetti speciali, fuochi d’artificio ecc, ma io non oserei più di tanto, e resterei concentrato sulla fetta più ampia di utenti.

4. Offri più inviti all’azione

Alcuni utenti cliccano sul primo link che vedono in alto alla pagina. Altri hanno bisogno di leggere più informazioni prima di cliccare. Ecco perché è sempre una buona tattica quella di invitare all’acquisto all’inizio della pagina, a metà e a fine pagina. Questo discorso ovviamente vale anche nelle e-mail.

Ricordati sempre di non offrire vie di fuga al lettore. Non devi inserire link all’interno della tua landing che portano il lettore altrove, non devi inserire banner, né qualsiasi altra cosa che possa farlo uscire dalla tua pagina. Alcuni costruiscono delle Landing page all’interno del proprio blog. La landing ha lo stesso format dell’articolo sul blog. Ma l’articolo ha di fianco la sidebar, in alto le pagine e in basso il footer. È pieno di vie d’uscita, ed è una pessima tattica.

La tua Landing page deve essere una pagina ad imbuto che ha la funzione di reindirizzare il lettore verso una sola cosa: l’azione.

Clicca qui per scoprire come costruire landing page.

 5. Sfrutta la Encore Page

Una delle cose poco utilizzate in Italia è proprio la encore pageSi tratta di quella pagina che viene presentata all’utente dopo che questo ha inserito i propri dati per scaricare il pdf o qualsiasi altra cosa gratuita da te offerta (per esempio la semplice iscrizione alla newsletter).

I visitatori che hanno inserito il loro nome e indirizzo e-mail sono altamente suscettibili, e non incentivarli in nessun’altra azione è come buttare soldi giù dalla finestra. L’utente è pronto a compilare sondaggi, è pronto a visitare una landing page, è pronto a fare molto altro. Invece molti siti ti rimandano a pagine con su scritto: “grazie per la tua iscrizione“, oppure “torna indietro“.

Aweber ti permette di inserire la Encore Page, per questo non intendo cambiarlo.

6. Non dare nulla per Scontato

Non darei mai nulla per scontato. Meglio ribadire un concetto all’interno della tua Landing page piuttosto che inserirlo in maniera superficiale. Quello che può essere scontato per te, non lo è per alcuni. Cerca di essere sempre chiaro trasparente. Dì sempre ai tuoi lettori che cosa offrirai seriamente. Non inventare cose che all’interno del tuo e-book o videocorso non sono comprese. Sii sempre leale onesto con tutti i tuoi clienti, così loro si fideranno di te e acquisteranno da te nuovamente in futuro.

7. Non demordere

Insisti sempre. Questa è una delle cose che ho imparato con la mia esperienza. Se al lancio di un nuovo prodotto con una landing page, non riesci a fare vendite, allora non demordere, è solo l’inizio. Se non hai venduto significa che la tua landing non è stata sufficientemente persuasiva. A questo punto hai diverse opzioni. La prima che ti consiglio di adottare è quella di rimandare alla lista dei tuoi iscritti, l’email con l’annuncio del tuo nuovo prodotto. Non tutti i tuoi iscritti leggono tutte le tue email. Più email manderai a loro e più è probabile che le apriranno e cliccheranno sul link che li porterà alla landing. Più email mandi e più vendite farai, matematico. Fai attenzione però alle disiscrizioni.

8. Segui l’Eye Tracking

Quando atterriamo su una pagina, in questo caso una landing, il nostro occhio scorre velocemente la pagina dall’alto verso il basso a forma di “Z”, e questa è una cosa che dobbiamo tenere sempre bene a mente. Cerca di costruire la tua landing in modo tale che un lettore non interrompa la propria prima scansione della pagina.

Una volta che hai costruito la tua landing rileggila rileggila, e chiediti, quai sono le parti inutili che puoi eliminare (come dice Joe vitale in “La scrittura Ipnotica” ). Rileggila più volte, e cerca di sostituire certe parole con dei sinonimi più accattivanti.




3 thoughts on “8 Consigli per Ottimizzare la tua Landing Page”

  1. Francesco says:

    Ciao Krikko, Bravo stai facendo un buon lavoro.
    Come vedo hai un bell pubblico che ti segue.
    Tra qualche mese devo contattarti, mi sembri la persona adatta, devo farti una proposta.
    Saluti dalla Spagna.
    -Francesco

  2. Christian Salerno (Krikko) says:

    Ciao Francesco,

    ti ringrazio, a presto allora! 😉

  3. Stella says:

    Ciao, come è utile strutturare una encore page?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.