Browse By

Come usare i link nei tuoi articoli

L’inserimento dei link all’interno di un articolo può essere determinante per il tuo posizionamento all’interno dei motori di ricerca. Un link posizionato più in alto o più in basso, oppure con un anchor text differente può fare la differenza.

Nel post di oggi vedremo come fare. Pronto? Si parte!

Gestione dei Link

Abbiamo detto, e sai benissimo, che i link, nel posizionamento, ricoprono una grande fetta. Perché un motore di ricerca prende così tanto in considerazione i link?

Lo fa perché linkare un sito significa citarlo, e facendolo all’interno del proprio sito o blog, significa assicurarsi che i propri utenti vadano a finire su materiale di qualità.

Google, nel corso degli anni, ha aggiornato i suoi algoritmi per cercare di migliorare la valenza dei link.  Ultimamente Google ha inserito algoritmi come HillTop TrustRank, dando così un altro significato al concetto di link popularity che era basato inizialmente sulla quantità di link in entrata, mentre oggi si basa maggiormente sulla qualità dei link in entrata.

Anchor Text

Il valore del link per il sito che lo riceve, aumenta anche in base all’esattezza del link stesso. Più il testo in cui viene inserito il link è inerente all’argomento, più il link acquista di significato.

Attenzione però a non commettere l’errore che fecero molti blogger in passato (in realtà un tempo non era un errore per Google ma oggi lo è). Non inserire sempre lo stesso link per la stessa parola chiave. Se per esempio vuoi posizionare un sito o un blog per la parola chiave “Giardinaggio”, non scrivere sempre la parola “Giardinaggio” collegata al link di quel sito o blog. Piuttosto cerca altre parole affini come per esempio “Cura del giardino” o altro.

Su webwalinkg trovi altri consigli molto utili come:

  • evitare anchor text generici;
  • evitare anchor text fuori tema;
  • evitare anchor text gli url della pagina;
  • evitare anchor text troppo lunghi.

Testo attorno ai link

Sono davvero in pochi a farci caso ma Google valuta anche il testo che ruota attorno ai link. Pensa perciò bene a che tipo di testo inserire attorno al link. Il mio consiglio è quello di mettere per il più possibile testo attinente all’argomento, e se è possibile, inserire parole chiave.

Tale testo concorre all’attribuzione di forza al link.

Utilizza i link interni

Un altro elemento da non sottovalutare sono i link interni. Per link interni si intendono tutti quei collegamenti fra le tue stesse pagine. I motori di ricerca amano le strutture gerarchiche. Più un tuo articolo viene richiamato da altri articoli, più significa che il tuo sito è un continuo richiamare articoli passati e che quindi tutto quello che fai ancora oggi è attinente con quello che hai fatto in passato.

È brutto vedere un articolo isolato. È molto meglio vedere gli articoli che si richiamano l’un l’altro e non lasciare mai l’utente andar via. Cerca sempre di farlo restare per il maggior tempo possibile sul tuo Blog. Google ne sarà felice.

Link Popularity

La link popularity misurava semplicemente il peso e il numero dei link. L’esempio più classico è quando nel 2003, un mucchio di Blogger si misero d’accordo per linkare la biografia ufficiale dalla home del presidente George Bush con l’anchor text “miserable failure“. Il sito schizzò ai primi posti per quella data parola chiave.

Google ha dovuto evitare altri casi del genere aggiornando i suoi algoritmi.

Con tutti questi aggiornamenti, oggi devi ricordarti solamente di:

  • utilizzare link spontanei;
  • riceverei link spontanei;
  •  linkare siti con temi affini al tuo;
  • richiedere l’eliminazione da link che hanno una cattiva reputazione;
  • usare anchor text vari e dettagliati.

Su Yourinspirationweb trovi altri consigli molto validi.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.