Browse By

Guadagnare con un blog Altervista

Ricordo che quando iniziai la mia avventura da blogger nel 2009, cominciai ad aprire il mio primo blog sulla piattaforma Blogger di Google, ma presto capii le funzionalità e le potenzialità di WordPress, un CMS ben superiore che era utilizzato anche da Altervista e grazie a questo si poteva accedere in maniera totalmente gratuita.

WordPress, a differenza di Blogger, offre la possibilità di installare all’interno del proprio blog dei plugin che ti permettono di personalizzare il tuo blog e implementare funzionalità aggiuntive.

Così nel 2010 aprii proprio su Altervista il blog www.guadagnocolblog.altervista.org, sarebbe l’antenato del blog che stai leggendo proprio adesso. Mi trovai molto bene, soprattutto perché Altervista ti offriva la possibilità di guadagnare. Ma procediamo per step.

Come aprire un blog su Altervista

Aprire un blog su Altervista è davvero semplice. Tutto quello che devi fare è dirigerti qui e seguire la procedura passo dopo passo. Se dovessi avere dei problemi, qui trovi la guida che ti spiega come fare nei minimi dettagli.

Riassumendo quello che devi fare sarà:

  • Scegliere il nome del tuo blog (e quindi l’indirizzo)
  • Scegliere l’argomento del tuo blog
  • Inserire tutti i propri dati personali o accedere tramite account di Facebook
  • Verificare l’email che hai ricevuto sulla tua casella di posta
  • Iniziare ad utilizzare il tuo Blog

Aspetto del blog e contenuti

Una volta creato il tuo blog, questo apparirà con un tema di default. Il “tema” è l’aspetto grafico del tuo blog. Ci sono temi carini e altri meno, temi professionali e altri amatoriali. Cerca di trovare quello più in stile col tuo blog. Se il tuo blog vuole avere un assetto professionale, evita quei temi con i colori sgargianti, ma utilizza per esempio quelli in cui prevale il nero che è il colore per eccellenza dell’eleganza, professionalità ed affidabilità.

Puoi cambiare il tema del tuo blog dirigendoti su:

aspetto-temi

Una volta fatto click su “aspetto” e poi “temi”, ti si aprirà la schermata dei temi di WordPress, con evidenziato il tema che stai utilizzando proprio ora e che è attivo sul tuo blog.

temi-attivi-wordpress-altervista

 

Sulla destra e in basso vedi tutti gli altri temi disponibili, e in alto, facendo click su Aggiungi nuovo, potrai vedere altri temi o addirittura caricarne di tuoi. Di temi di WordPress se ne trovano a centinaia anche gratuitamente. Basta che ti dirigi su Google e cerchi “Temi WordPress Gratis“, e avrai una scelta vastissima.

 Come guadagnare con le pubblicità

Altervista ti offre la possibilità di guadagnare col tuo blog attraverso l’inserimento di Banner pubblicitari che ti faranno guadagnare per ogni click effettuato dagli utenti su di essi.

Hai 3 possibilità per quanto riguarda il guadagno:

  • Guadagnare con i banner chiamati “Guadagni euro
  • Guadagnare con i banner chiamati “AlterCent
  • Guadagnare con i banner chiamati “AlterVista with Google AdSense.

Guadagni euro (€): si tratta di banner forniti da Altervista che potrai posizionare all’interno del tuo blog. Li potrai inserire dove vorrai, e riceverai un guadagno per ogni click ricevuto su di essi. Potrai riscattare il guadagno quando vorrai, attraverso il metodo di pagamento che più preferisci.

Guadagni AlterCent: si tratta di guadagni attraverso banner che non verranno commutati in soldi (quindi in euro) ma bensì in punti. Questi punti, una volta accumulati, ti permetteranno di riscattare premi che aumenteranno la qualità del tuo blog quali: aumento della banda mensile del proprio sito/blog, acquisto gratuito di temi professionali, backup settimanale gratuito e molto altro.

AlterVista with Google AdSense: questi sono gli annunci di Google Adsense inseriti dentro il tuo blog di Altervista. Se sceglierai questa opzione, i tuoi annunci di Altervista ti faranno guadagnare un bonus del 15% in più.

Se sei inesperto oppure vuoi sapere qual è la posizione ottimale per i tuoi annunci, i colori e i formati, allora affidati al pilota automatico.

Il pilota automatico posiziona in automatico i banner nel tuo blog in maniera ottimale fino ad un massimo di 4 unità pubblicitarie. Non dovrai fare nulla, solo far intervenire il pilota automatico.

pilota-automatico-altervista

Fai ben attenzione che la possibilità di attivare il pilota automatico è disponibile solo se:

  • Il tuo blog ha già un buon traffico quotidiano;
  • Il tema che utilizzi è uno fra quelli di default.

Porta traffico sul tuo blog

La sfida più difficile per ogni blogger è quello di rendere il proprio Blog visibile e trafficato. Mettiti pure l’anima in pace sapendo che gli utenti non arriveranno così dall’oggi al domani sul tuo blog, ma ci vorrà tanto impegno e costanza. 

Dovrai riempire il tuo blog di articoli e contenuti (audio, pdf, video), e renderlo interessante. Il tuo blog deve essere una risorsa per chi lo visita. Perciò la prima domanda che ti dovrai fare è: in che modo posso essere d’aiuto per i miei utenti? Solo una volta che ti sei risposto allora potrai iniziare a scrivere articoli.

Non commettere l’errore che ho fatto io. Quando aprivo i miei primi blog non vedevo l’ora di vederli pieni zeppi di articoli. Così puntavo molto sulla quantità e non sulla qualità. Errore madornale! Google fatica ad indicizzare gli articoli che hanno meno di 300 parole. Perciò non aver paura di abbondare con le parole. Certo non dovrai tediare il lettore ma dovrai dargli invece tutte le nozioni di cui ha bisogno. Quando un lettore atterra sul tuo blog, si deve letteralmente innamorate e deve pensare: “Wow, questo blog è fantastico! Me lo devo segnare tra i preferiti perché è pieno di contenuti interessanti”.

Devi catturare l’utente nel vero senso della parola. Il tuo blog si deve differenziare da quello della massa. Come? Facendo cose che non fanno gli altri! Gli altri creano contenuti di poco valore? Tu crei contenuti preziosi. Gli altri non inseriscono video nei loro articoli? Tu creali e inseriscili.

Qui invece trovi una guida che ti mostra come creare invece un sito web con Altervsita. Qual è la differenza fra un sito web e un blog? Il blog è più dinamico, il sito è statico.

Spero che questo articolo su come guadagnare con un blog su Altervista ti sia stato utile. Per qualsiasi cosa non esitare a lasciare un commento qui sotto. Intanto ti invito ad iscriverti alla newsletter di Guadagnocolblog.it, lasciando la tua e-mail nel box che trova in alta a destra. Ciao! 😉

6 thoughts on “Guadagnare con un blog Altervista”

  1. Pingback: 7 Modi per Guadagnare Online (2° Parte) | Guadagno col blog
  2. Trackback: 7 Modi per Guadagnare Online (2° Parte) | Guadagno col blog
  3. Mirco says:

    Ciao ho visto qualche tuo video su youtube e mi hai trasmesso una sensazione di affidabilità e simpatia. Ho iniziato un mio sito su piattaforma altervista come sperimento e da qui la mia domanda, perchè hai abbandonato la piattaforma di altervista? Si guadagnava di meno, problemi di traffico, delle limitazioni o cosa? Saluti

  4. Christian Salerno (Krikko) says:

    Ciao Mirco, grazie mille per le tue parole e per il tuo commento!
    L’avevo abbandonata perché allora, non so se adesso le cose sono cambiare, ti rimaneva un dominio di terzo livello per esempio: ilmiosito.altervista.com . Siccome non volevo quell’altervista di mezzo, mi sono trasferito su di un sito tutto mio, non per altro, ma solo per sentirmi pienamente a casa e non ospita a casa di qualcun altro 🙂

  5. Pingback: Come installare Wordpress in modo semplice | Guadagno col blog
  6. Trackback: Come installare Wordpress in modo semplice | Guadagno col blog
  7. Pingback: Guadagnare con gli spazi pubblicitari | Guadagno col blog
  8. Trackback: Guadagnare con gli spazi pubblicitari | Guadagno col blog
  9. Pingback: Come mettere il .it o .com al proprio Blog | Guadagno col blog
  10. Trackback: Come mettere il .it o .com al proprio Blog | Guadagno col blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.