Browse By

6 Modi per far Crescere il proprio Canale Youtube

Oggi vediamo 6 metodi per aumentare velocemente la visibilità del tuo canale YouTube.

Il primo metodo in assoluto, che non ha bisogno di grandi spiegazioni, è quello di pagare per avere visibilità: non intendo fare “cose strane” come siti di scambi visite e così via, ma intendo pagare per annunci pubblicitari ovvero per posizionare il tuo video o il tuo canale, all’interno di altri canali che ospitano una pubblicità.

Questo lo puoi fare con YouTube o con Adwords.

Perché bisogna pagare in un primo momento? È essenziale proprio per poter iniziare e far decollare il tuo progetto: questa, infatti, è la parte più difficile.

Nel momento in cui il tuo progetto inizia ad avere molti iscritti, la macchina che hai creato, si autoalimenta da sé. Partire è veramente difficile, quindi, bisogna farti conoscere e quale metodo migliore se non la pubblicità a pagamento?

Questo è un problema mentale perché molti dicono “Perché dovrei investire dei soldi in qualcosa…?” Io ti rispondo in questo modo: se hai aperto un canale YouTube, vuol dire che vuoi comunicare con un determinato tipo di pubblico, probabilmente vuoi comunicare i servizi che puoi offrire, i beni che la tua azienda ha da vendere, insomma, se hai YouTube, stai comunicando con un determinato pubblico.

Hai bisogno che i tuoi messaggi arrivino ad un determinato pubblico, ad un determinato target e questo lo scegli tu, in modo specifico tramite le inserzioni a pagamento.

Un altro consiglio che voglio darti è quello di curare molto l’immagine di anteprima dei video: avrai visto che, quando ti compaiono i video correlati oppure dei video in Homepage su YouTube, ogni video ha una miniatura”.

Questa miniatura deve essere accattivante perché può fare davvero la differenza fra un video che viene aperto e un video che non viene aperto. Il nostro obiettivo è quello di riuscire ad ottenere quante più aperture possibili, in modo tale che questi potenziali clienti possano diventare dei clienti reali.

Ci sono tanti siti che che ti permettono di creare delle miniature personalizzate, il migliore in assoluto è Canva che ha già dei template predefiniti e non devi fare altro che cambiare il titolo o cambiare l’immagine di sfondo e il gioco è fatto. Chiaramente, se sei uno “smanettone” al pc o sei abile con Photoshop, non c’è niente di meglio che realizzarsi la miniatura da soli.

Un altro consiglio fondamentale è quello di invitare all’azione gli utenti: questa è una cosa che io non ho fatto per parecchio tempo perché davo per scontato che, se a qualcuno interessava fare una determinata azione, la faceva.

In realtà, non è così! Devi sempre dare un comando agli utenti perché se non glielo dai, si perdono tra la rete. Quindi, quando arrivi alla fine del video, puoi consigliare a chi guarda il tuo video a:

  • iscriversi al tuo canale;
  • guardare un altro tuo video (che tratta un argomento affine a quello che hai appena trattato);
  • lasciare un commento (perché altrimenti non lo fa).

Insomma, consiglia sempre qualcosa, invita sempre ad un’azione: si tratta della “call to action”.

Un altro modo per crescere velocemente è tramite le collaborazioni: soprattutto se si riesce a collaborare con canali più grandi dei tuoi.

Riuscire a comparire all’interno di un video cioè essere ospitato all’interno di un video di un altro Youtuber, ti permette di entrare in contatto con la sua community.

In che modo puoi farlo?

Innanzitutto, puoi vedere se ci sono nelle tue zone o nelle tue vicinanze, altri Youtuber: a questo punto, puoi contattarli e proporre di trovarvi a casa tua o sua o in un’altra location e fare un video insieme.

Oppure, dato che con Internet le distanze non sono più un problema, potete tranquillamente fare tu il tuo video da casa tua e lui il suo video a casa sua e, tramite il montaggio, inserirvi all’interno dello stesso video oppure mostrare prima un video e poi l’altro.

Insomma, è possibile comparire uno nel video dell’altro anche se non si è fisicamente nello stesso posto. Spesso si fanno le interviste di questo tipo: io intervisto una persona così questa entra nel mio canale YouTube e poi quella persona pubblica sul suo canale un’altra intervista in modo tale da entrare io nel suo canale.

Così si crea un circolo virtuoso: stringere collaborazioni è un modo ottimo per aumentare la visibilità. Non bisogna avere paura perché spesso in Italia si pensa “Se io faccio conoscere lui ai miei iscritti, poi i miei iscritti si disiscrivono dal mio canale YouTube e vanno a seguire lui” ma in realtà, è difficile che si disiscrivano dal tuo canale YouTube e vadano a seguire lui perché al massimo si iscrivono al canale dell’altra persona.

Non devi essere geloso perché, se sei sicuro che stai facendo buoni contenuti, non devi temere che qualcuno si disaffezioni al tuo canale per seguire un altro Youtuber.

Un altro metodo che può sembrare scontato e banale è quello di creare video belli e talmente di qualità che la gente li vuole condividere sui Social. Succede una cosa incredibile: quando tu riesci a creare un video che diventa virale (non perché ci sono scherzi o cose del genere) ma perché i contenuti sono ottimi, questo va a generare automaticamente delle condivisioni (come per esempio su Facebook).

Quindi, creare contenuti buoni è sempre un modo ottimo per far avanzare velocemente il proprio canale YouTube.

Un’altra cosa che io personalmente ho sottovalutato (ma che da quando ho preso in considerazione, ha cambiato radicalmente i miei canali YouTube) è quella di monitorare.

Monitorare i dati, ci fa migliorare. Ad esempio, sulle Analytics di YouTube, possiamo vedere tutto:

  • quante entrate ci ha generato ogni video;
  • quanti minuti è stato guardato ogni video;
  • il target;
  • da dove arrivano le visite.

Andando ad analizzare il video che ha avuto il maggior numero di “mi piace” oppure quello che ha avuto il maggior numero di interazioni o che è stato il più guardato in questo mese oppure quello che è stato maggiormente condiviso sui Social, possiamo raccogliere tutti questi dati e, se capiamo che alla nostra community piace un determinato tipo di video, significa che dobbiamo andare in quella direzione.

Infatti, non bisogna fare quello che piace a noi (YouTube è anche divertimento ed intrattenimento) ma dobbiamo assecondare quello che il mercato vuole perché, se si fa marketing, non dobbiamo fare quello che piace a noi (perché non è detto che quello che piace a noi, piace anche agli altri), ma dobbiamo sempre assecondare il mercato.

Quindi, guarda i video che hanno avuto maggior risultato (puoi controllarlo gratuitamente sulle Analytics di YouTube) e segui quella direzione.

Questo penso sia un ottimo consiglio che ti porterà via poco tempo (anche perché è tutto registrato da YouTube) ma ti aiuterà a migliorare ulteriormente il tuo canale YouTube.

firma per computer




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.